|
Gusto / Prodotti Tipici
Vivaro

Sapori d’Autunno: una delizia per buongustai

A Vivaro tra ottobre e novembre la tradizione culinaria friulana presenta le eccellenze del territorio, con un’offerta rispettosa del passato e ispirata all’innovazione.

Vivaro, comune immerso nei Magredi, in autunno offre ai visitatori un menu unico di prelibatezze con la sagra Sapori d’Autunno. 

Questa manifestazione, tra ottobre e novembre, presenta cene a tema con menù fisso per far conoscere le eccellenze del territorio, tra innovazione e tradizione: mele, zucche, baccalà sono alcuni dei protagonisti dei menù autunnali da 3 portate, spesso accompagnati da musica e intrattenimento.

Il Friuli Occidentale offre una varietà di sapori tutta da scoprire: nella zona del pordenonese la cucina è un variegato intreccio tra la cultura gastronomica friulana e veneta, figlia degli eventi storici e della ricchezza del territorio. 

I piatti più tipici della zona sono nutrienti e gustosissimi: nella scelta tra pitina, gnocchi, salam tal aset (salame cotto nell’aceto), pasta (o orzo) e fagioli, risotti, orzotti, muset e bruade (musetto e brovada), frico e polenta, baccalà, frittate, lepre in salsa e molto altro; chi vince sicuramente è il buongustaio.

Le specialità del territorio? Sicuramente la pitina, polpetta di carne mista (suina, ovina, caprina e selvaggina) affumicata, spezie e farina di mais, originaria della Val Tramontina. E non dimentichiamoci del frico, piatto a base di formaggio e patate, cotti in padella a formare un disco dorato saporitissimo; una ricetta che può essere arricchita con ingredienti aggiuntivi (cipolla, mele, zucca, speck, erbe aromatiche, …), per renderla ogni volta una piacevole scoperta.

Tutti piatti dalle tradizioni contadine semplici ma dai sapori senza tempo.